Metadata and Analytics

Azioni
Caricamento...
Z Bike
  • wadmin
  • wadmin

Z Bike

  • Z bike

     

  • Z bike

     

  • Z bike

     

Il telaio dell’handbike con cui l’atleta bolognese Alessandro Zanardi ha vinto tre medaglie per le prove a cronometro e su strada (due d’oro ed una d’argento) alle Paraolimpiadi di Londra 2012, è stato sviluppato a Varano e il processo di progettazione ha ricalcato proprio quello di una macchina da corsa: una volta digitalizzata la superficie corporea di Zanardi e della sua bici, c’è stato un approfondito studio di aerodinamica CFD (Computational Fluid Dynamics), finalizzato alla messa a punto della forma del mezzo. Definita la forma, si è passati alle analisi strutturali FEM (Finite Element Methods), per poi realizzare prove di laboratorio.

Si è parallelamente costruito un manichino per valutare l’abitabilità e la posizione di guida ed infine si è progettato e realizzato il primo prototipo a cui è seguita la Zbike definitiva con cui Zanardi ha ottenuto le prime 3 medaglie di Londra. Tutto questo entro i limiti del regolamento tecnico che imponeva vincoli dimensionali e funzionali, proprio come in una vettura da competizione.

Questo impegnativo lavoro ha generato un prototipo ad hoc per Alex, che in una diversa configurazione  potrebbe essere disponibile agli atleti disabili che lo richiedono.
 
Bookmark and Share