Avvertenza

Avvertenza

Non è stato trovato alcun contenuto di cui eseguire il rendering per questa pagina del portale.

 

  • Indycar Factory

     

  • Indycar Factory

     

  • Indycar Factory

     

Dallara Indycar Factory

Azioni
Caricamento...

Nel luglio 2012, con l’apertura del centro di ingegneria nella nuova sede americana di Speedway a pochi passi da Indianapolis, la Dallara ha dato prova del suo impegno sul mercato americano.
A pochi passi dal mitico catino dell’Indianapolis Motor Speedway, casa della famosa Indy 500, la Dallara Indycar Factory è un centro polifunzionale di ricerca e sviluppo, costruito non solo per supportare il programma Indycar, ma anche per rispondere alla crescente richiesta di consulenze specialistiche provenienti dall’industria automobilistica americana, dal mondo racing e da altri settori ad alto contenuto innovativo, come quello aerospaziale.
All’interno di una struttura 9500 m2 è stato inoltre realizzato un centro di “edutainment” dove i visitatori possono conoscere la storia della Dallara, le sue vetture e scoprire i segreti sulla progettazione e realizzazione di una moderna Indycar.
Dalla mostra di vetture del passato, passando per un cinema, fino ad arrivare alle attività interattive e ai simulatori di guida, è possibile vivere un’esperienza unica, impreziosita anche da un punto di ristoro con autentico cibo Italiano.
Il centro offre inoltre servizi di conferenza per eventi corporate e visite guidate attraverso tutta l’area produttiva e di assemblaggio delle vetture Indycar.
Nel continuo tentativo di divulgare i principi di ricerca dell’eccellenza, la Dallara conferma il suo impegno nel promuovere l’ingegneria e il motorsport sia in Europa che in America.
 

Centro di edutainment

A guidare la filosofia della Indycar Factory è il concetto di “edutaiment” (education + entertainment), ovvero stimolare la passione per la tecnologia e l’innovazione, creando un’esperienza divertente ed emozionante.
Il layout della Dallara Indycar Factory è stato progettato in modo da portare i visitatori su un percorso interattivo che mostra come viene realizzata una vettura da corsa, spiegando i principali processi normalmente sconosciuti al grande pubblico.
La galleria del vento, le analisi virtuali aerodinamiche e strutturali, l’uso dei materiali compositi, la dinamica del veicolo, la progettazione per massimizzare sia la prestazione che la sicurezza sono tutte aree esplorabili mentre si segue il processo che una Indycar percorre dalla realizzazione dei primi concept fino alla costruzione finale della vettura.
Salendo a bordo di una vera vettura e correndo contro altri sette concorrenti, utilizzando i simulatori di guida non professionali, il centro permette al visitatore di vivere l’esperienza unica di sentirsi parte attiva del mondo Indycar.
 

Il simulatore

L’avveniristico simulatore Dallara, oggi attivo a Varano, avrà un suo gemello nella IndyCar Factory, a metà 2014, in modo da poter essere provato dai team americani già dalla prossima 500 miglia.
Sarà realizzato in partnership con due prestigiose università dell’Indiana attraverso la IUPUI (Indiana University-Purdue University Indianapolis), in particolare con la “School of Engineering and Technology”, che grazie al simulatore condurrà ricerche di base e applicate sulla dinamica del veicolo. Questa scuola è infatti l’unico college americano in grado di offrire insieme una laurea ed un master specifico in ingegneria del motorsport.
Il progetto migliorerà le tecniche di ingegneria del motorsport, favorirà opportunità di sviluppo economico per lo stato dell'Indiana e l’aumento delle collaborazioni tra i team, l’industria del motorsport di Indianapolis e la comunità accademica dell’Indiana.
"Questo simulatore non solo aumenterà il livello tecnologico delle competizioni motoristiche, ma vuole andare oltre l’industria del motorsport per promuovere l'uso di questi concetti innovativi in altri settori ad alta tecnologia", ha dichiarato Andrea Pontremoli, amministratore delegato e direttore generale della Dallara.
 

Programma M-STEM

La collaborazione della Dallara con la Purdue University non si ferma solo al simulatore, ma va oltre.
Insieme alla prestigiosa università, all’Indianapolis Motor Speedway e a due distretti scolastici di Indianapolis (il Metropolitan School District del Decatur e le scuole dello Speedway), la Dallara ha dato il via ad un innovativo progetto per rendere attraente l’insegnamento delle materie scientifiche attraverso il motorsport.
L’idea base prende spunto da un progetto esistente, lo STEM (acronimo inglese per scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), combinato con il Motorsport: da qui il nuovo programma, M-STEM, che ha l’obiettivo di dimostrare che la scienza non solo può essere divertente, ma anche importante per la propria carriera lavorativa, così da formare futuri ingegneri e scienziati in grado di sviluppare nuove tecnologie per il mondo racing e, in generale, per i settori ad alto tasso di innovazione.
Il focus iniziale del programma sarà sviluppare un curriculum per gli studenti della scuola media, che potrà essere eventualmente allargato agli ultimi anni delle elementari e alle scuole superiori. Non sarà un programma sviluppato dopo le classiche ore scolastiche, ma durante le stesse, nelle ore di matematica  e scienza.
Dallara metterà a disposizione parte del proprio museo per mostrare i collegamenti tra la realizzazione e produzione di una Indycar e i concetti base di scienza e matematica.
Il programma M-STEM svilupperà dei percorsi formativi consolidati prima nei due distretti scolastici individuati (Decatur e Speedway), poi espanderà l’iniziativa a tutte le scuole di Indianapolis e allo stato dell’Indiana.


La collaborazione con la IEDC Motorsport

La IEDC (Indiana Economic Development Corporation) è il dipartimento economico dello Stato dell’Indiana. Il suo scopo è incrementare il volume di affari dello Stato, creando posti di lavoro ben remunerati e attirando investimenti.
Consci dell’importanza del racing nello stato dell’Indiana (dove sono presenti ben 49 circuiti), IEDC ha un’area che si occupa esclusivamente del motorsport per sviluppare iniziative dedicate a creare una solida industria motoristica nel Paese.
La presenza di Dallara negli Stati Uniti è stata fortemente voluta e incentivata dallo IEDC e sin dalla posa della prima pietra della IndyCar Factory il rapporto tra Dallara, il governo dell’Indiana e lo IEDC si è dimostrato solido e proficuo.
Lavorando a stretto contatto con lo IEDC, Dallara crea posti di lavoro e fa investimenti, segnala ai propri clienti le opportunità che offre l’Indiana, individua nuovi sbocchi industriali adatti all’azienda, permette lo sviluppo di un indotto che è di stimolo per l’intero business delle corse.

Certificazioni


A partire da Maggio 2018, la Dallara LLC ha ottenuto le certificazioni ISO 9001 e AS 9100.
La Dallara LLC ha collaborato con Smithers Quality Assessments, www.smithersregistrar.com, un ente di certificazione dei sistemi di gestione della qualità e dell'ambiente accreditato, per ottenere le certificazioni.

         

Bookmark and Share

DALLARA LLC


1201 Main St., Speedway, IN 46224